Go to Top

IL RAVIGGIOLO DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO SI PRESENTA ALLA CITTA’

Uno show cooking per i ristoratori cernuschesi tenuto dallo chef stellato Giancarlo Morelli; un convegno con relatori di grande spessore che accompagneranno i presenti in un viaggio intorno al cibo e alla nostra cultura enogastronomica; un laboratorio per i più piccoli e la degustazione di un piatto antico reinventato in chiave moderna: sono questi gli ingredienti del ‘Raviggiolo day’ che andrà in scena il prossimo 16 gennaio nello spazio della Filanda di Cernusco sul Naviglio. Dopo la prima tappa in Expo dello scorso ottobre e l’allestimento di un mostra visitabile anche in questi giorni nei giardini di Villa Greppi, arriva un nuovo appuntamento con la promozione territoriale e la riscoperta delle antiche tradizioni attraverso il racconto e la preparazione del ‘Raviggiolo di Cernusco sul Naviglio’. L’evento, che si terrà sabato 16 gennaio a partire dalle 15 in Filanda, si svolgerà in tre fasi: la prima, a numero chiuso e rivolta ai soli ristoratori di Cernusco e alla stampa, vedrà lo chef Giancarlo Morelli (patron del ristorante Pomiroeu di Seregno e promotore dell’associazione Care's, con N. Niederkofler e P. Ferretti) protagonista di uno show cooking in cui racconterà e mostrerà ai presenti come nasce il Raviggiolo di Cernusco sul Naviglio. La seconda parte dell’evento sarà dedicata alla scoperta storico- culturale del progetto di promozione territoriale che il Comune di Cernusco sul Naviglio ha deciso di sostenere attraverso la riscoperta delle tradizione culinarie del territorio. Il workshop ‘Cernusco sul Naviglio: di che pasta siamo fatti? Identità, etica e visioni di futuro attorno al cibo’ sarà moderato da Tony Sàrcina (critico gastronomico, fondatore e titolare di Altopalato - Centro di Cultura Enogastronomica e Presidente italiano della “Commanderie des cordons bleus de France”), e vedrà partecipare tra i relatori lo stesso chef Giancarlo Morelli insieme a Paolo Albano (Architetto e designer di Italia Mini, Dominioni Group), al Sindaco di Cernusco sul Naviglio Eugenio Comincini e all’Assessore al Commercio e alle Attività produttive Ermanno Zacchetti. Durante il workshop, i genitori con bimbi al seguito potranno far partecipare i piccoli al laboratorio di cucina e manipolazione ‘Raviggiolo for kids’ che sarà tenuto in contemporanea dai collaboratori dello chef Morelli. Per finire, il momento più atteso da molti: la degustazione del Raviggiolo di Cernusco sul Naviglio, che sarà offerto su prenotazione. Una giornata, dunque, dedicata alla scoperta del cibo e delle tradizioni del territorio, in un viaggio tra sapori, suggestioni, gestione pubblica del bene comune e confronto con esperti di diversi settori. Il tutto con un unico obiettivo: stringere, ancora una volta, intorno allo stesso obiettivo associazioni, ristoratori, commercianti, imprenditori e amministratori per pensare insieme a un modo diverso di promuovere il territorio, vero volano per lo sviluppo presente e futuro della città. L’evento è ad entrata libera fino ad esaurimento posti. Per la degustazione e il laboratorio ‘Raviggiolo for kids’ i posti sono invece limitati: è necessario effettuare la prenotazione compilando il form presente sul sito www.ilraviggiolodicernusco.com a partire dal 7 gennaio 2015. Da dove nasce l’idea del Raviggiolo di Cernusco sul Naviglio Un piatto antico descritto in un manoscritto medievale e ancora oggi sulle nostre tavole diventa suggestione per un progetto comunitario di marketing territoriale. Nasce da questa idea il ‘Raviggiolo di Cernusco sul Naviglio, piatto interpretato "per come poteva essere" dallo chef stellato Giancarlo Morelli e intorno al quale il Comune di Cernusco sul Naviglio sta sviluppando una serie di azioni di promozione territoriale coinvolgendo ristoratori, associazioni e cittadini. L’idea parte dall’antico manoscritto del 1548 “Catalogo dell’inventori delle cose che si mangiano, delle bevande ch’oggidi s’usano” dell’umanista milanese Ortensio Lando in cui viene descritta l’origine del ‘raviolo’. L’autore racconta in un passaggio: “Libista contadina lombarda da Cernuschio: fu l'inventrice di far raffioli avviluppati nella pasta, dispogliati detti da lombardi mal fatti”. Intorno a questa scoperta dell’origine del ‘raffiolo’ il Comune di Cernusco, in occasione di Expo 2015 e all’interno di ‘Cernusco 2032: la città dell’innovazione’ che riunisce idee e azioni in tema di attività produttive, new media, ambiente e mobilità sostenibile,  ha quindi sviluppato il progetto di promozione territoriale ‘Il Raviggiolo di Cernusco sul Naviglio’. Ad accettare con entusiasmo la sfida di riscoprire l’antica ricetta tipica del raviolo lombardo e di reinterpretarla attraverso maestria e creatività culinaria, ci ha pensato lo chef Giancarlo Morelli che ha quindi realizzato il ‘Raviggiolo di Cernusco sul Naviglio’. Maggiori info sul sito www.ilraviggiolodicernuscosulnaviglio.com Raviggiolo_locandina_A3_con_programma_v4_export_800
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Segui la Filanda anche su Facebook